Milano, 16 Novembre 2022

Milano. Taxi. Ripartire da pianificazione eventi e turni “liberi”.

«In questi mesi a proposito del fatto che a Milano vi sia un disservizio, vero o presunto che sia, per quanto riguarda i Taxi -commenta Emilio Boccalini, vice presidente di Taxiblu 02.4040, il più grande Radiotaxi di Milano- se ne sono sentite di tutti i colori. A cominciare dai dati sulle corse inevase che qualcuno o ha, e non condivide con noi, oppure usa dando dati vecchi e li traspone alla realtà odierna. È altresì doveroso sottolineare che certo non ci nascondiamo dietro a dati non aggiornati e anzi ammetto che criticità vi siano e che si debba giustamente intervenire per garantire il miglior servizio possibile, anche per quanto riguarda i Taxi. Lo si può fare intanto per quanto riguarda la calendarizzazione degli eventi che talvolta può essere migliorata. Semplificando, quando possibile intervenire sulle date, meglio distribuire eventi su più giorni che non concentrarli in unica giornata come successo nel recente passato. In quei casi anche se Milano avesse avuto 5000 Taxi in più, sarebbero comunque rimasti fermi in coda per strada, come tutti gli altri. E sempre in occasione di eventi si “liberino” i turni con un preavviso molto più ampio o addirittura già concordandolo mesi prima. Esempio pratico può essere quello delle grandi Fiere o di eventi sportivi e culturali nei quali non può bastare spesso un preavviso di 24/48h. Opzioni ci sono e vanno messe in pratica, almeno prima di estendere senza criterio il numero di licenze. Senza contare -conclude Boccalini- che nell’ immediato futuro andrà valutato l’impatto della nuova rete metropolitana e degli eventuali altri servizi che nei mesi andranno ad aggiungersi all’offerta della mobilità milanese».

Per informazioni ai giornalisti:
Emilio Boccalini
345 0914850
ufficiostampa@taxiblu.it

Condividi questo articolo: